Silvia Costa

Roma 16 dicembre 2017. Come Associazione Liberalismo Gobettiano (LG) riteniamo molto importante il ruolo svolto in Europa dall’on. Silvia Costa che, come Presidente della Commissione Cultura, si è impegnata con successo per far sì che il 2018 sia l’anno Europeo del Patrimonio Culturale. Nel pubblicare il messaggio dell’on. Silvia Costa sull’argomento, auspichiamo che durante il prossimo anno si possano sviluppare iniziative che mettano al centro l’identità e la ricchezza del patrimonio culturale dell’Italia. Usiamo parlare di ricchezza perché riteniamo che siano poveri di idee quei decisori politici testardamente convinti della marginalità della cultura.

Carissimi,

il 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale per cui mi sono battuta fin dal 2014 come Presidente della Commissione Cultura è finalmente arrivato. Un grande successo per per l’Europa e per l’Italia. Un motivo di personale soddisfazione ed emozione averlo ufficialmente inaugurato a Milano con il Presidente Antonio Tajani, con il Commissario Tibor Navracsics, con il ministro Dario Franceschini, Petra Kammerevert, Sneska Mihailovic e un pubblico caloroso e partecipe. Oggi si vede che quando, in pochi, abbiamo lanciato l’idea dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale avevamo visto giusto. Una scommessa portata avanti nonostante le tante resistenze incontrate e la marginalità della cultura nelle priorità della Commissione Europea. All’epoca, aver posto l’attenzione sul patrimonio culturale come ponte che unisce il passato e il futuro dell’Europa contribuendo a costruire la nostra identità di europei, si è rivelata una scelta strategica. Oggi finalmente condivisa da tutti!

Un caro saluto

Silvia Costa

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.